29 Ott

Una tessera per una Stagione Concertistica

Torna uno degli appuntamenti domenicali più attesi dagli amanti della musica classica che non si limitano a fruire di una prestazione concertistica ma che cercano un’ interazione particolare con i musicisti, realizzata da una delle più prestigiose e autorevoli istituzioni culturali della città, “l’Orchestra da Camera Benedetto Marcello”.

La ventiseiesima Stagione Concertistica, che anche quest’anno vedrà per i soci Arci la possibilità di godere di un abbonamento ridotto, partirà Domenica 3 Novembre con un concerto dedicato alle musiche di fine ottocento del musicista Giuseppe Dell’Orefice e suoi contemporanei Bellini, Donizetti, Leoncavallo e Brida.

Concerto già eseguito in diretta Rai Radio 3 lo scorso 3 Marzo nella Cappella Paolina del Quirinale dalla Orchestra da Camera Benedetto Marcello insieme alle soliste Susanna Rigacci, Ivana Francisci e la direzione del Maestro Maurizio Colasanti.

L’appuntamento sarà arricchito, al termine dell’ascolto, dall’incontro sul tema “Storie di musica, vite da musicisti” con la scrittrice Elsa Flacco, autrice del libro “Giuseppe Dell’Orefice. Un canto interrotto sulla scena napoletana dell’Ottocento”, moderato dal critico letterario Simone Gambacorta.

L’innovazione sarà la prima di una stagione che proseguirà poi fino ad aprile 2020 con formazioni da camera di generi diversi dove come ogni anno non mancherà la sezione dedicata ai giovani talenti, indirizzata quest’anno alle nuove promesse del panorama abruzzese e teramano.

Tutti i concerti si terranno nell’Aula Magna del Convitto Nazionale “M. Delfico” unica stonatura che segna ancora purtroppo l’atavica mancanza nel capoluogo di Provincia di luoghi adeguati per ospitare concerti di musica classica. Limiti superati egregiamente in questi anni dall’esclusiva dedizione e volontà dei diversi promotori culturali.

Presidente Provinciale Arci Teramo

Giorgio Giannella